associazione nazionale utenti televisivi e consumatori italiani  

Chi siamo
Dove siamo
Home

Contatti
Aboliamo il canone
Links
NOICONSUT
Archivio
Iniziative
Utelit supera i cinquecentomila contatti in Internet e dà voce a tre aderenti alla petizione per abolire il canone Rai
  Un successo per lo staff coordinato da Maria Teresa Vitale
   
 
 
  La petizione lanciata da Utelit quest’anno per l’abolizione del canone Rai ha superato i cinquecentomila contatti in Internet. Si tratta d’un risultato significativo per lo staff di Utelit, coordinato da Maria Teresa Vitale. Ecco qui tre commenti lasciati da altrettante teleutenti che hanno aderito nei giorni scorsi. Antonia da Bari: «Ho 50 anni, andare avanti con la pensione è difficile. Ho ancora due figli giovani di cui uno va ancora a scuola e l'altra cerca di arrangiare come può. Se devo fare un sacrificio preferisco farlo per comprare un libro per mio figlio e non per pagare il canone... lo pago da anni e non vedo nemmeno bene i canali Rai. Basta... Quest'anno non lo pago». Cesarina da Roma: «Non si vede la motivazione per la quale si debba pagare una tassa di possesso per un bene mobile adibito soprattutto, dalla maggioranza degli utenti, all'informazione pubblica come la radio». Maria da Siracusa: «Non lo trovo giusto, ma sarei disposta a pagare il canone Rai se solo offrisse tutti, ma dico tutti i programmi sottotitolati».
   
 
Vai all'Archivio News | Torna alla Prima Pagina
Leggi i commenti!
Writer's prednisone 10 mg powerful selectively prednisone for dogs [...] Altri commenti
Sondaggi
I partiti e il palinsesto Rai
E' giusto che i partiti politici influenzino il palinsesto Rai?
Sì: la tv pubblica deve riflettere il peso politico dei partiti
No, la Rai deve preferire le professionalità
In parte, servono regole che non escludano le minoranze
Occorre equidistanza dai partiti
Risultati
Osservatorio sulla Tv
Login