associazione nazionale utenti televisivi e consumatori italiani  

Chi siamo
Dove siamo
Home

Contatti
Aboliamo il canone
Links
NOICONSUT
Archivio
Iniziative
I nuovi principi generali di rilevazione
  Televisione, radio, giornali
   
 
 
  La Commissione servizi e prodotti dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, presieduta da Corrado Calabrò, ha approvato l’atto d'indirizzo sulle rilevazioni degli indici di ascolto e di diffusione della televisione, della radio e della stampa. L’Agcom, considerando superato il sistema dell’Auditel rispetto alle attuali esigenze del mercato, ha dettato principi generali che riguardano in particolare la gestione delle società di rilevazione e i criteri metodologici d’indagine rispetto ai campioni statistici e alla rappresentatività dei risultati. Nell’atto d’indirizzo sono indicati i criteri metodologici per migliorare le indagini sugli indici d’ascolto. Per la televisione, la ricerca degli ascolti deve considerare il processo di conversione dall’analogico al digitale. Gli strumenti di rilevazione devono poter operare su tutte le piattaforme a prescindere dai codici di riconoscimento. Il campione degli ascoltatori deve rispecchiare il più fedelmente possibile il tasso di penetrazione delle varie piattaforme distributive, anche attraverso un maggior grado di rotazione dello stesso campione e un margine di errore statisticamente accettabile. Per la radio, la ricerca degli ascolti deve prevedere un incremento della dimensione del campione e della frequenza delle rilevazioni, oltre a rigorosi criteri per l’iscrizione delle emittenti alle indagini considerando le diverse tipologie delle quali si compone il settore (nazionali, locali, comunitarie, syndacations) e del corretto uso dei canali radiofonici. Per i giornali, le società realizzatrici delle indagini sugli indici di lettura della stampa quotidiana e periodica devono curare che la rilevazione comprenda anche la stampa diffusa gratuitamente, come avviene nella maggior parte dei paesi europei. L’Agcom si avvarrà della convenzione con l’Istituto Nazionale di Statistica (Istat) per ottenere un sistema di certificazione della qualità della ricerca e per definire gli strumenti che garantiscano la correttezza delle indagini sugli indici di ascolto e delle metodologie utilizzate.
   
 
Vai all'Archivio News | Torna alla Prima Pagina
Leggi i commenti!
Thyroiditis online levitra grey-yellow levitra prices expectations, nitrites comminution [...] Altri commenti
Sondaggi
I partiti e il palinsesto Rai
E' giusto che i partiti politici influenzino il palinsesto Rai?
Sì: la tv pubblica deve riflettere il peso politico dei partiti
No, la Rai deve preferire le professionalità
In parte, servono regole che non escludano le minoranze
Occorre equidistanza dai partiti
Risultati
Osservatorio sulla Tv
Login