associazione nazionale utenti televisivi e consumatori italiani  

Chi siamo
Dove siamo
Home

Contatti
Aboliamo il canone
Links
NOICONSUT
Archivio
Iniziative
Costantino Federico Editore di Retecapri effettua la divisione tra operatore di rete e fornitore di contenuti.
  Ora datemi i due mux che mi spettano.
   
 
 
  RETECAPRI EFFETTUA LA DIVISIONE TRA OPERATORE DI RETE E FORNITORE DI CONTENUTI. ORA ATTENDE LE FREQUENZE DIGITALI PER LA SARDEGNA E I CANALI PER IL COMPLETAMENTO DELLA COPERTURA IN ITALIA T.B.S. (Television Broadcasting System S.p.A.), proprietaria ed editrice di Retecapri, ha proceduto alla separazione tra operatore di rete e fornitore di contenuti come richiesto dalla Legge per il passaggio al DTT (televisione digitale terrestre) con la costituzione della nuova società Premiata Ditta Borghini & Stocchetti di Torino. Questa operazione già in cantiere è stata anticipata, perché la mancata separazione era addotta come motivo dal Direttore Generale a.i. del Ministero delle Comunicazioni per non assegnare immediatamente a Retecapri le frequenze SFN per il digitale in Sardegna, la prima regione ad avere la transizione integrale dalla televisione analogica a quella digitale. Anche l’altro motivo, utilizzato sempre dal Ministero nell’altra procedura e cioè quella delle assegnazioni di frequenze parte gratuitamente e parte con gara alle emittenti nazionali che abbiano una copertura inferiore all’80%, ossia la mancata dimostrazione della correntezza dei canoni di concessione, è stato superato da Retecapri provando che per i presunti crediti ancora vantati e risalenti agli anni ’90, cioè prima della legge che attribuisce un canone percentuale rapportato al fatturato, vi è contenzioso aperto con almeno un ricorso in Cassazione e diversi ricorsi collegati davanti alla Giustizia Amministrativa. L’esistenza di questo contenzioso prova che Retecapri disponeva dei requisiti richiesti al momento della domanda e comunque, pur di evitare qualsiasi ulteriore eccezione o alibi, Retecapri ha definito e transatto il presunto debito. Retecapri quindi attende l’individuazione e l’assegnazione delle frequenze SFN per la Sardegna sia per il primo mux che per il secondo.
   
 
Vai all'Archivio News | Torna alla Prima Pagina
Leggi i commenti!
Myoclonic bactrim without prescription metabolize acoustic reflux; requested eczema; [...] Altri commenti
Sondaggi
I partiti e il palinsesto Rai
E' giusto che i partiti politici influenzino il palinsesto Rai?
Sì: la tv pubblica deve riflettere il peso politico dei partiti
No, la Rai deve preferire le professionalità
In parte, servono regole che non escludano le minoranze
Occorre equidistanza dai partiti
Risultati
Osservatorio sulla Tv
Login