associazione nazionale utenti televisivi e consumatori italiani  

Chi siamo
Dove siamo
Home

Contatti
Aboliamo il canone
Links
NOICONSUT
Archivio
Iniziative
Paolo Romani e l'abolizione del canone Rai
  Intervista di Affari Italiani al sottosegretario alle Comunicazioni
   
 
 
  Il sotto segretario alle Comunicazioni Paolo Romani, intervistato da Affari Italiani, ha rilasciato alcune dichiarazioni interessanti nella prospettiva della battaglia condotta da Utelit per l'abolizione del canone Rai. «Il problema non è il canone, ma capire se il servizio pubblico possa essere garantito da un'unica forma di redditività, che può anche essere solo il canone o solo la pubblicità. Modifiche in questo senso devono però tener conto dei numeri, quando parliamo di canone ricordiamo che stiamo parlando di circa 1,3 miliardi di euro» dice Romani. Affari Italiani domanda: «Quindi non esclude l'abolizione del canone...». Romani risponde: «È una possibilità, ma vuol dire che il Fisco si deve caricare delle risorse che il canone in questo momento assicura alla Rai. Per certi versi è una partita di giro». Affari Italiani chiede ulteriormente: «Il canone è un abbonamento alla televisione o una tassa?». Il sottosegretario conclude: «In questo momento il canone è una tassa a tutti gli effetti e quindi, se la si abolisce, ci sarà un'altra risorsa che proviene dal bilancio dello Stato a favore della Rai. I cittadini alla fine non pagherebbero di meno, a meno che qualcuno decida di non dare più le risorse del canone che adesso vanno alla Rai. Ma significa ridimensione per i due terzi il servizio pubblico».
   
 
Vai all'Archivio News | Torna alla Prima Pagina
Leggi i commenti!
Non-union buy levitra online scrotum, doctor's unfaithful, suppresses place, Altri commenti
Sondaggi
I partiti e il palinsesto Rai
E' giusto che i partiti politici influenzino il palinsesto Rai?
Sì: la tv pubblica deve riflettere il peso politico dei partiti
No, la Rai deve preferire le professionalità
In parte, servono regole che non escludano le minoranze
Occorre equidistanza dai partiti
Risultati
Osservatorio sulla Tv
Login