associazione nazionale utenti televisivi e consumatori italiani  

Chi siamo
Dove siamo
Home

Contatti
Aboliamo il canone
Links
NOICONSUT
Archivio
Iniziative
Il Tar del Lazio discute il 15 il ricorso di Retecapri per le frequenze digitali in Sardegna
  L'emittente vuole evitare un gapo tecnico e commerciale
   
 
 
  Il Tar Lazio ha fissato per il 15 giugno il ricorso con richiesta di sospensiva presentato da Retecapri contro il Ministero delle Comunicazioni, l’attuale Ministero dello Sviluppo economico, la Direzione generale del Ministero delle Comunicazioni Servizi di Radiodiffusione, l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni. Retecapri contesta la mancata comunicazione per le assegnazioni temporanee dei diritti d’uso delle frequenze digitali in Sardegna motivate dal fatto che l’emittente, pur avendo presentato la specifica domanda, non ha ancora ricevuto la licenza di operatore di rete. Retecapri chiede di ricevere le frequenze per i due mux in Sardegna insieme a tutte le altre emittenti, evitando un gap di natura tecnica e commerciale difficilmente recuperabile. Ulteriori ricorsi sono previsti presso le varie giurisdizioni non escludendo quella penale e la Corte di Giustizia Europea.
   
 
Vai all'Archivio News | Torna alla Prima Pagina
Leggi i commenti!
Going viagra on internet hole, viagra no prescription non-essential, eating illiterate, perit [...] Altri commenti
Sondaggi
I partiti e il palinsesto Rai
E' giusto che i partiti politici influenzino il palinsesto Rai?
Sì: la tv pubblica deve riflettere il peso politico dei partiti
No, la Rai deve preferire le professionalità
In parte, servono regole che non escludano le minoranze
Occorre equidistanza dai partiti
Risultati
Osservatorio sulla Tv
Login