associazione nazionale utenti televisivi e consumatori italiani  

Chi siamo
Dove siamo
Home

Contatti
Aboliamo il canone
Links
NOICONSUT
Archivio
Iniziative
Olimpiadi: Aldo Grasso attacca la Rai
  105 milioni di euro investiti per trasmissioni inadeguate
   
 
 
  Aldo Grasso attacca la Rai sulle Olimpiadi. «Un investimento così consistente il Servizio pubblico lo dovrebbe fare solo per lanciare nuove tecnologie, potenziare il digitale terrestre, fare un salto nella transizione fra vecchi e nuovi modelli di tv. E invece la Rai sembra una tv locale di vent'anni fa, specie con la ritrovata coppia Ferrari-Bartoletti». Il critico televisivo del Corriere della Sera è particolarmente duro: «C’è un singolare squilibrio fra investimenti e uomini, fra dinamiche concorrenziali e stagnazioni aziendali. In breve: la Rai ha speso qualcosa come 105 milioni di euro solo per l'acquisizione dei diritti tv e manda in campo Paola Ferrari (avete presente Paoletta Ferrari?), Enrico Varriale (avete presente Enrico Varriale?), Marino Bartoletti (avete presente le metafore di Marino Bartoletti?) e poi Amedeo Goria, Fabrizio Failla, Carlo Paris, Alessandro Forti e poi Bagni, Mazzola, il marito di Caterina Collovati, Dossena, Righetti e Carolina Morace, e poi Carlo Longhi e Daniele Tombolini. Ho seguito le telecronache di Gianni Bezzi con Carolina Morace e di Stefano Bizzotto con Ubaldo Righetti (uno che viene da Roma Channel) e ho rischiato di addormentarmi, sopraffatto da una nenia tautologica».
   
 
Vai all'Archivio News | Torna alla Prima Pagina
Leggi i commenti!
Do vardenafil 20mg price compression; sorrows, socioeconomic grandiose altern [...] Altri commenti
Sondaggi
I partiti e il palinsesto Rai
E' giusto che i partiti politici influenzino il palinsesto Rai?
Sì: la tv pubblica deve riflettere il peso politico dei partiti
No, la Rai deve preferire le professionalità
In parte, servono regole che non escludano le minoranze
Occorre equidistanza dai partiti
Risultati
Osservatorio sulla Tv
Login