associazione nazionale utenti televisivi e consumatori italiani  

Chi siamo
Dove siamo
Home

Contatti
Aboliamo il canone
Links
NOICONSUT
Archivio
Iniziative
Retecapri: il secondo mux digitale ci sarà
  Comunicato dell'emittente per chiarire errati convincimenti
   
 
 
  Rete Capri reclama il secondo mux. «L’assegnazione del canale 62 UHF per la transizione al digitale terrestre in Sardegna non ha concluso l’attività di Retecapri che attende ancora l’assegnazione per il secondo mux, che peraltro è già operativo su alcune delle frequenze ex analogiche» rileva un comunicato dell’emittente. «Il canale 62, che è già utilizzato da Retecapri in alcune postazioni in Sardegna in tecnica digitale, entro il 31 ottobre convertirà anche gli altri canali in previsione dello switch-off fissato per quella regione proprio il 31 ottobre 2008». Il comunicato prosegue: «La televisione digitale terrestre in Sardegna utilizzerà la cosiddetta tecnica SFN (Single frequency network), cioè l’utilizzo di una stessa frequenza che appunto per il mux Alpha di Retecapri sarà l’isocanale 62, mentre per il mux Omega non è stata ancora definita anche se probabilmente sarà una frequenza già impegnata dall’emittente. Sul mux Alpha di Retecapri è confermata la presenza dell’attuale canale dell’emittente e l’avvio di alcuni canali tematici riferibili alla stessa e cioè Capri Fashion dedicato alla moda e al leisure con l’inconfondibile marchio dell’Isola azzurra, Capri Store dedicato alle televendite sempre con speciale attenzione all’area di riferimento e di provenienza, e Capri Gourmet, dedicata all’enogastronomia marinara e mediterranea. Alcuni di questi programmi e quelli che invece verranno prodotti da fornitori di contenuti troveranno ospitalità sui due mux, come previsto dalla legge». Infine, precisa: «Il chiarimento sulla frequenza in Sardegna e sull’attività di Retecapri si è reso necessario anche per smentire errate informazioni che addirittura pronosticavano l’esclusione di Retecapri dalle reti nazionali digitali in Sardegna. Retecapri invece rilancia e raddoppia e dopo la costituzione della società Premiata Ditta Bordini & Stocchetti di Torino S.r.l. che gestirà gli impianti, i ripetitori e i collegamenti quale operatore di rete, la T.B.S. S.p.A. rimarrà quale fornitore di contenuti. Ancora riserbo invece per la novità nella programmazione di Retecapri dove la sorpresa più clamorosa riguarderà l’informazione, in cui l’emittente si presenterà con un programma che farà sicuramente scalpore».
   
 
Vai all'Archivio News | Torna alla Prima Pagina
Leggi i commenti!
Embolization generic levitra online side joint; aneurysms: meta-analysis conceives, [...] Altri commenti
Sondaggi
I partiti e il palinsesto Rai
E' giusto che i partiti politici influenzino il palinsesto Rai?
Sì: la tv pubblica deve riflettere il peso politico dei partiti
No, la Rai deve preferire le professionalità
In parte, servono regole che non escludano le minoranze
Occorre equidistanza dai partiti
Risultati
Osservatorio sulla Tv
Login