associazione nazionale utenti televisivi e consumatori italiani  

Chi siamo
Dove siamo
Home

Contatti
Aboliamo il canone
Links
NOICONSUT
Archivio
Iniziative
Il Cnt difende il secondo mux per Retecapri
  Diversamente, ritiene a rischio il pluralismo televisivo
   
 
 
  Retecapri attende l’assegnazione del secondo mux, già operativo su alcune frequenze prima analogiche. «L’attesa e l’eventuale assegnazione del secondo mux viene considerata da Retecapri legittima e doverosa vista la posizione assunta da Rete A che anch’essa avrebbe chiesto una seconda frequenza» rileva il Coordinamento nazionale televisioni (Cnt). «Il Cnt sostiene che una eventuale disparità di assegnazione non sarebbe accettabile» si legge ancora in una nota. «A questo punto, il Cnt si chiede se la manovra di Rete A sia riconducibile a eventuali motivazioni a sfondo politico (un “inciucio”), oppure a pressioni di altro tipo nei confronti dell’ex Ministero delle Comunicazioni, della Fondazione Ugo Bordoni e dell’Agcom. Il Cnt, sulla stessa linea Retecapri, si riserva ogni azione a tutela della concorrenza nel dtt che, ai suoi primi passi, già evidenzia un serio pericolo per il pluralismo».
   
 
Vai all'Archivio News | Torna alla Prima Pagina
Leggi i commenti!
In [URL=http://generic-canada-pharmacy.net/#pharmacy-zxv]pharmacy[/URL] disengagement optimising extraordinary clinics, regimes [URL=http://pharmacyno [...] Altri commenti
Sondaggi
I partiti e il palinsesto Rai
E' giusto che i partiti politici influenzino il palinsesto Rai?
Sì: la tv pubblica deve riflettere il peso politico dei partiti
No, la Rai deve preferire le professionalità
In parte, servono regole che non escludano le minoranze
Occorre equidistanza dai partiti
Risultati
Osservatorio sulla Tv
Login