associazione nazionale utenti televisivi e consumatori italiani  

Chi siamo
Dove siamo
Home

Contatti
Aboliamo il canone
Links
NOICONSUT
Archivio
Iniziative
Il presidente Rai, Claudio Petruccioli, vuole aumentare il canone
  Utelit: smetterla di mettere le mani nelle tasche dei cittadini
   
 
 
  Il presidente del consiglio di amministrazione Rai, Claudio Petruccioli, nell’affermare che ulteriori rinvii nelle nomine Rai non sono più sostenibili e che in caso di ulteriore stallo della commissione parlamentare di Vigilanza farà lui le scelte, ha anche sostenuto che l'azienda rischia gravi difficoltà se il canone non fosse adeguato. «Aggiungere alle difficoltà di mercato una ulteriore contrazione delle entrate di qualche decina di milioni di euro per mancato adeguamento del canone, potrebbe costituire per la Rai un colpo pesantissimo. Nella legge, l'adeguamento non è facoltativo ma obbligatorio» ha dichiarato Petruccioli. Gli risponde Rocco Monaco, presidente di Utelit: «Ancora una volta si conferma la validità della nostra iniziativa, insieme a Federcasalinghe e a Conf Lavoratori, per abolire il canone Rai. Solo una televisione che formalmente è di Stato, ma che nella realtà è diventata depositaria di tutte le contraddizioni del sistema politico, può pretendere di mettere ancora una volta le mani nelle tasche dei cittadini. Noi sosteniamo invece che la Rai debba saper stare sul mercato, garantendo trasmissioni di qualità a costo contenuto. Ci rimetteranno i cachet di manager e star televisive, ma questo non ha molta importanza per la gente comune».
   
 
Vai all'Archivio News | Torna alla Prima Pagina
Leggi i commenti!
So, [URL=http://bitmantra.com/tadalafil-20-mg/#tadalafil-20-mg-qh2]cialis 20mg[/URL] germ syrup, traction, cialis online preceding days' [URL=http://n [...] Altri commenti
Sondaggi
I partiti e il palinsesto Rai
E' giusto che i partiti politici influenzino il palinsesto Rai?
Sì: la tv pubblica deve riflettere il peso politico dei partiti
No, la Rai deve preferire le professionalità
In parte, servono regole che non escludano le minoranze
Occorre equidistanza dai partiti
Risultati
Osservatorio sulla Tv
Login