associazione nazionale utenti televisivi e consumatori italiani  

Chi siamo
Dove siamo
Home

Contatti
Aboliamo il canone
Links
NOICONSUT
Archivio
Iniziative
Il 2008 di Utelit: un anno di consolidamento
  Sintesi dell'attività nel 2008
   
 
 
  Il rapporto significativo stabilito con le istituzioni parlamentari è un punto d’arrivo per l’attività di Utelit durante il 2008, dal quale ripartire quest’anno verso nuovi traguardi. Ma il risultato maggiore sono i venticinquemila iscritti che l’associazione è riuscita a realizzare, e che con il rapporto avviato con Federcasalinghe e Conf Consumatori sono destinati a essere ampiamente incrementati. Il sito www.utelit.it è diventato un punto d’incontro per i cittadini comuni affinché possano dire la loro sulle questioni della televisione. I commenti sulla Rai sono stati raccolti in un libro bianco che è stato consegnato alla Presidenza della Camera. Esso costituisce un termometro, trasmesso alle apposite istituzioni parlamentari, del malumore degli italiani verso la Rai, e un elemento di attenzione per i rappresentanti istituzionali chiamati a operare per una televisione di qualità. Durante il 2008 Utelit ha attivato un numero verde, 800.13.49.07, al quale i teleutenti e i consumatori possono rivolgersi per segnalazioni, proposte, suggerimenti. Sono state aperte delle nuove sedi in varie parti d’Italia, radicando l’associazione sempre di più. Sono in fase di realizzazione i dipartimenti tematici dei consumatori, rispetto ai quali Utelit sarà ben felice di vagliare proposte di soci che volessero farne parte. Inoltre, è attiva e sarà potenziata durante l’anno la web tv, parte d’un progetto di comunicazione che prevede un ciclo di trasmissioni in televisioni private in tutta Italia in difesa dei diritti dei consumatori.
   
 
Vai all'Archivio News | Torna alla Prima Pagina
Leggi i commenti!
Many levitra generic paves megaloblastic returns continuously generic levi [...] Altri commenti
Sondaggi
I partiti e il palinsesto Rai
E' giusto che i partiti politici influenzino il palinsesto Rai?
Sì: la tv pubblica deve riflettere il peso politico dei partiti
No, la Rai deve preferire le professionalità
In parte, servono regole che non escludano le minoranze
Occorre equidistanza dai partiti
Risultati
Osservatorio sulla Tv
Login