associazione nazionale utenti televisivi e consumatori italiani  

Chi siamo
Dove siamo
Home

Contatti
Aboliamo il canone
Links
NOICONSUT
Archivio
Iniziative
Il 19 marzo si discute il ricorso della Federcasalinghe sul canone Rai
  Nella Commissione tributaria di Torino
   
 
 
  Il 19 marzo presso la Commissione Tributaria Regionale si discutono le cause promosse dalla Federcasalinghe contro il sovrapprezzo del canone Rai. L’azione è iniziata nel 2005. Alcune aderenti, assistite dall’avvocato Maria Concetta Guerra, hanno pagato il canone Rai pari a 0,22 euro, più tasse e Iva collegate, per un totale di € 8,06. Non hanno pagato il sovrapprezzo, stabilito con semplice decreto ministeriale. Infatti il canone vero e proprio, stabilito con voto parlamentare, nel 2005 era di soli 0,22 euro. «Siamo già in secondo grado di giudizio. Pensiamo che la Rai non svolga il ruolo per cui siamo tenuti a pagare il canone figuriamoci il sovrapprezzo che è di quasi 100,00 euro annui» dichiara la presidente di Federcasalinghe, Federica Rossi Gasparrini.
   
 
Vai all'Archivio News | Torna alla Prima Pagina
Leggi i commenti!
By canadian pharmacy online nature propecia pharmacy team: disinhibiti [...] Altri commenti
Sondaggi
I partiti e il palinsesto Rai
E' giusto che i partiti politici influenzino il palinsesto Rai?
Sì: la tv pubblica deve riflettere il peso politico dei partiti
No, la Rai deve preferire le professionalità
In parte, servono regole che non escludano le minoranze
Occorre equidistanza dai partiti
Risultati
Osservatorio sulla Tv
Login