associazione nazionale utenti televisivi e consumatori italiani  

Chi siamo
Dove siamo
Home

Contatti
Aboliamo il canone
Links
NOICONSUT
Archivio
Iniziative
Utelit Consum: la trasmissione "Ballando con le stesse" non rispetta la normativa sul televoto
  Lettera all'Agcom, all'Authority e al Ministero delle Comunicazioni
   
 
 
  Utelit scrive all'Agcomn, all'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni e al Ministero dello Sviluppo Economico - Comunicazioni: «L’Associazione Nazionale Utenti Televisivi e Consumatori 1999 – Utelit (in prosieguo, Utelit Consum) è un’associazione nazionale di utenti radiotelevisivi e consumatori fondata nel 1999 con l’obiettivo di consentire ai radioteleutenti e consumatori di partecipare attivamente allo sviluppo e all’evoluzione del sistema radiotelevisivo, secondo il metodo della partecipazione democratica ed ai fini di una piena realizzazione del pluralismo. Le attività istituzionali di Utelit Consum consistono nell’informare, assistere, tutelare e difendere i diritti e gli interessi, individuali e collettivi, dei teleutenti e dei consumatori. Utelit Consum ha, tra gli altri, i seguenti scopi statutari: “Tutelare ogni diritto e qualsiasi interesse dei consumatori e degli utenti nei confronti degli operatori economici, delle pubbliche amministrazioni e di qualsiasi soggetto che si relazioni ai consumatori ed agli utenti nell’ambito di un’attività professionale, organizzata o in qualsiasi modo strumentale al soddisfacimento di bisogni dell’utente o del consumatore”; “curare la tutela e la rappresentanza degli interessi dei consumatori e degli utenti, intervenendo in ogni settore dell’attività socio-economica, ad ogni livello e con ogni strumento, compresa la sede giudiziaria ed amministrativa”; “vigilare e proteggere in ogni sede ed istanza i diritti e gli interessi dei consumatori e degli utenti, ivi inclusi gli utenti di servizi a rete (con particolare riferimento agli utenti di servizi radiotelevisivi, telefonici e telematici), i risparmiatori, sia nell’interesse dei singoli che generale delle categorie dei consumatori e degli utenti”. Utelit Consum conta oggi circa 40 mila iscritti e da un decennio a questa parte ha avuto parte attiva in tutte le questioni di maggior interesse e rilievo per lo sviluppo del settore radiotelevisivo in senso concorrenziale e pluralistico, conseguendo notevoli successi nella difesa degli interessi degli utenti radiotelevisivi e consumatori. Nel perseguimento dei propri fini istituzionali, Utelit Consum segnala a codesta Autorità quanto segue. Nel corso delle puntate del programma televisivo “Ballando con le stesse”, andato in onda sull’emittente Rai Uno nelle giornate di sabato, alle ore 21.30 (v. allegato 1), alcuni utenti hanno segnalato a Utelit Consum che nel corso della trasmissione la conduttrice inviata ripetutamente i telespettatori a “televotare” i propri concorrenti, telefonando al numero 163311 oppure inviando un sms al numero 483132 (v. allegato 1). La trasmissione in questione è prodotta da Rai Radiotelevisione Italiana S.p.A., in collaborazione con Ballandi Entertainment S.p.A. I servizi a sovrapprezzo sono gestiti dagli operatori telefonici H3G S.p.A., Telecom Italia S.p.A., Vodafone Omnitel NV e Wind Telecomunicazioni S.p.A., e con il content service provider Zeng S.r.l. All’atto degli inviti alle votazioni appariva in sovrimpressione una dicitura recante alcuni avvertimenti all’utenza in merito al fatto che le numerazioni in questione sono numerazioni a sovrapprezzo, avvisi che, secondo la scrivente, non rispettano i requisiti di legge. Gli avvisi non specificavano affatto le condizioni del servizio, tanto è vero che la dicitura in sovrimpressione rinviava espressamente al sito Internet della trasmissione per la consultazione di dette condizioni (che si allegano sub n. 2). Com’è agevole osservare dal testo delle condizioni in questione, la conoscenza di queste ultime è indispensabile per garantire la piena consapevolezza, da parte dell’utenza, della tipologia di servizio di cui ci si avvale ed i relativi costi. Tanto è vero che, per ciò che riguarda il rispetto della disciplina della privacy, la relativa informativa obbligatoria è fornita proprio nella condizioni del servizio pubblicate su Internet. Il che fa sorgere seri dubbi circa la trasparenza, l’intelligibilità e la correttezza dell’informazione resa all’utenza, soprattutto in relazione al fatto che le condizioni d’uso ed i costi del servizio sono conoscibili solo attraverso un mezzo di comunicazione (Internet) diverso da quello fruito al momento della sollecitazione del televoto (la televisione). Per giunta, dette informazioni non compaiono neanche sulla home page del sito Internet della trasmissione, ma debbono essere scaricate da una pagina diversa, accedendo alla quale si viene ancora una volta reindirizzati a un file pdf che contiene le informazioni cercate. È noto, inoltre, che i numeri a codice 163 non possono più essere assegnati a far data dall’entrata in vigore del nuovo piano di numerazione nazionale adottato dall’Agcom con delibera n. 26/08/Cir. Non si comprende, quindi, come sia possibile che una tale numerazione sia stata usata in una trasmissione successiva all’entrata in vigore del Piano. Ad avviso di Utelit Consum gli elementi su indicati dimostrano che le condotte denunziate violano una pluralità di norme di legge (D.Lgs. 2 Agosto 2007, n. 145; artt. 20-23 del D.Lgs. 6 settembre 2005, n. 206; delibera Agcom n. 26/08/CIR). Utelit Consum chiede quindi alle amministrazioni in indirizzo di voler accertare l’eventuale illiceità della condotta descritta e, di conseguenza, volerla perseguire ai sensi di legge. In un caso del genere l’azione sanzionatoria dovrà essere particolarmente incisiva, dal momento che la trasmissione ha avuto ascolti record. Sotto questo aspetto gli effetti dannosi degli illeciti hanno certamente avuto una diffusione particolarmente elevata. Utelit Consum rimane a disposizione per qualsiasi occorrenza e attende un cortese riscontro in merito all’avvio di procedimenti per l’accertamento della condotta segnalata».
   
 
Vai all'Archivio News | Torna alla Prima Pagina
Leggi i commenti!
Examine levitra re-insert bursitis ether, rigours emerge Altri commenti
Sondaggi
I partiti e il palinsesto Rai
E' giusto che i partiti politici influenzino il palinsesto Rai?
Sì: la tv pubblica deve riflettere il peso politico dei partiti
No, la Rai deve preferire le professionalità
In parte, servono regole che non escludano le minoranze
Occorre equidistanza dai partiti
Risultati
Osservatorio sulla Tv
Login