associazione nazionale utenti televisivi e consumatori italiani  

Chi siamo
Dove siamo
Home

Contatti
Aboliamo il canone
Links
NOICONSUT
Archivio
Iniziative
Cinquecento milioni persi dalla Rai restando sulla piattaforma di Sky
  Il documento di Mauro Masi e Giancarlo Leone
   
 
 
  Il documento del direttore generale della Rai, Mauro Masi, e del suo vice Giancarlo Leone, stima intorno ai cinquecento milioni di euro in tre anni il risultato economico che verrebbe a maturare nel medio periodo restando sulla piattaforma satellitare di Sky. Secondo la Rai, Sky potrebbe approfittare del progressivo spegnimento del segnale analogico facendo il pieno di abbonamenti da qui al 2013, quando il digitale terrestre sarà a regime. Masi e Leone prevedono nove milioni di abbonati per uno share del 17% che toglierebbe alla Rai tre o quattro punti dello stesso share, con una perdita di introiti pubblicitari superiore appunto ai cinquecento milioni di euro.
   
 
Vai all'Archivio News | Torna alla Prima Pagina
Leggi i commenti!
This northwest pharmacy canada structures: patency fract [...] Altri commenti
Sondaggi
I partiti e il palinsesto Rai
E' giusto che i partiti politici influenzino il palinsesto Rai?
Sì: la tv pubblica deve riflettere il peso politico dei partiti
No, la Rai deve preferire le professionalità
In parte, servono regole che non escludano le minoranze
Occorre equidistanza dai partiti
Risultati
Osservatorio sulla Tv
Login