associazione nazionale utenti televisivi e consumatori italiani  

Chi siamo
Dove siamo
Home

Contatti
Aboliamo il canone
Links
NOICONSUT
Archivio
Iniziative
Tre milioni e mezzo d'italiani hanno un secondo lavoro
  Lo rileva l'Istat. Per l'Eurispes sarebbero invece almeno sei milioni
   
 
 
  I dati Istat riguardanti il 2008 rilevano che almeno 3,5 milioni di lavoratori italiani hanno un secondo impiego. Circa 2,5 milioni hanno uno o più lavori part-time anche autonomi, mentre circa un milione ha necessità di lavorare la sera o nei week-end dopo le otto ore giornaliere di chi è impiegato a tempo pieno. Tuttavia, anche il part-time, in aumento nel 2008, è per i due terzi un cosiddetto "part-time involontario", cioè costituito da impieghi a tempo parziale accettati in attesa di lavori a tempo pieno. Secondo l'Eurispes sarebbero ben sei milioni le persone con un doppio lavoro tra i soli dipendenti, prevalentemente concentrati nella ristorazione e negli alberghi, nei servizi domestici e nei lavori della comunicazione. Un’ampia parte di queste attività secondarie è effettuata in nero. Secondo l'Eurispes si tratta di un fenomeno in crescita a causa dell'aumento del costo della vita. C'è però anche chi cerca opportunità che valorizzino competenze sminuite dal primo lavoro.
   
 
Vai all'Archivio News | Torna alla Prima Pagina
Leggi i commenti!
Let's cheap viagra cortisol augment years; deny anti-inflammatory Altri commenti
Sondaggi
I partiti e il palinsesto Rai
E' giusto che i partiti politici influenzino il palinsesto Rai?
Sì: la tv pubblica deve riflettere il peso politico dei partiti
No, la Rai deve preferire le professionalità
In parte, servono regole che non escludano le minoranze
Occorre equidistanza dai partiti
Risultati
Osservatorio sulla Tv
Login