associazione nazionale utenti televisivi e consumatori italiani  

Chi siamo
Dove siamo
Home

Contatti
Aboliamo il canone
Links
NOICONSUT
Archivio
Iniziative
Beppe Grillo: «Grazie a D'Alema, Berlusconi paga per le sue concessioni solo l'un per cento del fatturato di Mediaset»
  Lo prevede la legge 488 del 1999
   
 
 
  Siluro di Beppe Grillo a Massimo D’Alema, considerato il «miglior amico» degli interessi di Silvio Berlusconi. Scrive il popolare comico genovese sul suo seguitissimo blog che il leader del Pd sostiene Berlusconi «da ogni punto di vista. Politico con la bicamerale. Giudiziario con il mantenimento del conflitto di interessi. Ed economico, con l'un per cento da corrispondere annualmente per la concessione governativa delle frequenze nazionali delle tre reti televisive di Mediaset. Il grande imprenditùr di Arcore paga allo Stato italiano per le concessioni solo l'un per cento del fatturato della sua azienda. Grazie a chi? A Massimo D'Alema». Nello specifico: «Alla sua legge 488 del 1999, pagina 32, articolo 27, comma 9». Per questa ragione, secondo Grillo, Berlusconi «paga 24 milioni di euro all'anno allo Stato su un incasso di 2,4 miliardi».
   
 
Vai all'Archivio News | Torna alla Prima Pagina
Leggi i commenti!
Going viagra on internet hole, viagra no prescription non-essential, eating illiterate, perit [...] Altri commenti
Sondaggi
I partiti e il palinsesto Rai
E' giusto che i partiti politici influenzino il palinsesto Rai?
Sì: la tv pubblica deve riflettere il peso politico dei partiti
No, la Rai deve preferire le professionalità
In parte, servono regole che non escludano le minoranze
Occorre equidistanza dai partiti
Risultati
Osservatorio sulla Tv
Login