associazione nazionale utenti televisivi e consumatori italiani  

Chi siamo
Dove siamo
Home

Contatti
Aboliamo il canone
Links
NOICONSUT
Archivio
Iniziative
L'osservatore romano contro Amici di Maria De Filippi.
  Nuova grana per il palinsesto di Mediaset.
   
 
 
  talent show come il popolarissimo “Amici” condotto da Maria De Filippi? Null’altro, ormai, che vere e proprie «scuole di perfidia». Almeno secondo l’Osservatore romano che in un commento sul numero di oggi, firmato da Marcello Filotei, prende spunto dall’enorme battage pubblicitario dedicato ad Alessandra Amoroso – l’ultima vincitrice della trasmissione – per bacchettare quei «crudeli imbuti» che sono diventati i talent show. «Nati con l’intento di dare una possibilità di emergere a chi ha particolari qualità artistiche – scrive il quotidiano del papa – questi programmi sono progressivamente scaduti in vere e proprie scuole di perfidia». In alcuni di questi spettacoli, infatti, «la rivalità esacerbata pare richiesta per contratto». «Litigi e maldicenze vengono profuse a piene mani, evidentemente per copione, per incidere sull’audience» e per creare a tavolino successi «obbligati». Ma, si chiede il quotidiano vaticano, «è proprio opportuno che adulti artisticamente sulla via del tramonto avviino adolescenti sognanti sulla strada della notorietà ad ogni costo?». La domanda, ovviamente, è retorica. I vincitori delle trasmissioni godranno di un «successo a scadenza». Mentre «ai milioni di telespettatori, adolescenti di tutte le età » rimarrà ancora meno: «modelli comportamentali unicamente mirati alla notorietà televisiva».
   
 
Vai all'Archivio News | Torna alla Prima Pagina
Leggi i commenti!
Cramp next day loans defences next day loans instantaneous, group-housed arrow glo [...] Altri commenti
Sondaggi
I partiti e il palinsesto Rai
E' giusto che i partiti politici influenzino il palinsesto Rai?
Sì: la tv pubblica deve riflettere il peso politico dei partiti
No, la Rai deve preferire le professionalità
In parte, servono regole che non escludano le minoranze
Occorre equidistanza dai partiti
Risultati
Osservatorio sulla Tv
Login