associazione nazionale utenti televisivi e consumatori italiani  

Chi siamo
Dove siamo
Home

Contatti
Aboliamo il canone
Links
NOICONSUT
Archivio
Iniziative
I costi di produzione della Rai
  Incremento dovuto ai servizi sportivi
   
 
 
  Nel 2008 il costo di produzione del canale Uno della Rai, compresa l'attribuzione proporzionale delle spese di staff, dei servizi e di Rai Way, è stato di 1021 milioni, 120 in più rispetto all'esercizio precedente. Lo ha evidenziato il quotidiano “la Repubblica”. Dell’incremento, ben 116 milioni sono derivati dai servizi per le Olimpiadi e gli europei di calcio. Il canale Due costa invece 606,2 milioni: qualche decina in più rispetto al 2007 determinati dai grandi eventi sportivi. Il canale Tre costa 819,3 milioni: 13,3 in più rispetto all'anno precedente. Di essi, 348,3 milioni scaturiscono dai costi della programmazione regionale: senza essi, Rai 3 sarebbe la rete meno costosa. La sua audience, in leggero calo, è appena inferiore a quella della ben più costosa Rai 2: il 10 contro l'11%.
   
 
Vai all'Archivio News | Torna alla Prima Pagina
Leggi i commenti!
So, [URL=http://bitmantra.com/tadalafil-20-mg/#tadalafil-20-mg-qh2]cialis 20mg[/URL] germ syrup, traction, cialis online preceding days' [URL=http://n [...] Altri commenti
Sondaggi
I partiti e il palinsesto Rai
E' giusto che i partiti politici influenzino il palinsesto Rai?
Sì: la tv pubblica deve riflettere il peso politico dei partiti
No, la Rai deve preferire le professionalità
In parte, servono regole che non escludano le minoranze
Occorre equidistanza dai partiti
Risultati
Osservatorio sulla Tv
Login