associazione nazionale utenti televisivi e consumatori italiani  

Chi siamo
Dove siamo
Home

Contatti
Aboliamo il canone
Links
NOICONSUT
Archivio
Iniziative
L'Antitrust verifica sette catene commerciali di elettronica
  I consumatori hanno denunciato dei comportamenti scorretti
   
 
 
  L'Antitrust ha avviato delle pratiche istruttorie per verificare l'esistenza di «comportamenti commerciali scorretti» verso i clienti da parte di sette grandi catene commerciali di prodotti di elettronica: Mediamarket operante con il marchio Mediaworld, Unieuro, SGM Distribuzione operante con il marchio MarcoPoloExpert, Euronics, Nova che è un marchio Euronics, DPS Group e DML che è un marchio Trony. Le pratiche sono state avviate dopo diverse segnalazioni dei consumatori. Si dovrà verificare se le aziende abbiano agito correttamente nell'informare i consumatori rispetto ai diversi tipi di garanzia sui prodotti: quella legale che dura due anni e quella aggiuntiva offerta a pagamento. Si dovrà inoltre accertare se le imprese abbiano correttamente riconosciuto ai consumatori l'esercizio della garanzia legale e il diritto di recesso. Secondo le denunce, si sarebbero verificati da parte delle catene commerciali dei comportamenti che hanno portato a confondere la clientela. In particolare, informazioni carenti sui termini per l'esercizio dei diritti relativi alla garanzia legale biennale di conformità sulla riparazione e/o sostituzione della merce, e il rifiuto di riconoscere l'applicabilità della garanzia o di sostituire il prodotto difettoso come richiesto. Uno dei problemi riscontrati dai clienti è la «difficoltà di individuare il soggetto a cui rivolgersi per l'assistenza». L’Antitrust rileva: «Molti consumatori si rivolgono direttamente ai produttori, non sapendo che è compito del venditore far valere la garanzia legale della durata biennale. Spesso sono inoltre indirizzati dagli stessi venditori ai Centri di assistenza tecnica dei produttori, con il pretesto che in questo modo possono ottenere la riparazione in un tempo più breve».
   
 
Vai all'Archivio News | Torna alla Prima Pagina
Leggi i commenti!
A cialis lowest price poisoning: defined fibrolipid loudest tadalafil cialis irregularity [...] Altri commenti
Sondaggi
I partiti e il palinsesto Rai
E' giusto che i partiti politici influenzino il palinsesto Rai?
Sì: la tv pubblica deve riflettere il peso politico dei partiti
No, la Rai deve preferire le professionalità
In parte, servono regole che non escludano le minoranze
Occorre equidistanza dai partiti
Risultati
Osservatorio sulla Tv
Login