associazione nazionale utenti televisivi e consumatori italiani  

Chi siamo
Dove siamo
Home

Contatti
Aboliamo il canone
Links
NOICONSUT
Archivio
Iniziative
IL GOVERNO ACCOGLIE IL GRIDO DI DOLORE LANCIATO DA UTELIT CONSUM: “PARLAMENTARI, GOVERNATORI, ASSESSORI, CONSIGLIERI, ALTE CARICHE DELLO STATO, RIDUCETEVI LO STIPENDIO DEL 50%!”
  RIDUCIAMO I COSTI DELLA POLITICA
   
 
 
  Questa proposta del Governo, già anticipata diversi mesi orsono dalla Puglia dal Presidente di Utelit Consum - associazione nazionale a tutela dei consumatori con oltre 35.000 iscritti - Rocco Monaco, ci soddisfa sul piano del principio ma la consideriamo solo un punto di partenza verso l’eliminazione totale degli enormi privilegi di cui gode la “casta” politica e degli alti funzionari dello Stato, particolarmente odiosi soprattutto nella situazione di grave crisi economica che stiamo attraversando. Sul piano dell’entità dei tagli, nell’ordine del 15%, la proposta non può certo soddisfarci. Chiediamo il 50% di riduzione dello stipendio complessivo e la totale abolizione di tutti i privilegi connessi ai rispettivi status (es., auto blu, tessere per la libera circolazione autostradale, ferroviaria, marittima ed aerea, spese telefoniche, ecc.) cosa che certamente non porterebbe alla fame la nostra classe dirigente! Chiediamo ancora che questo provvedimento venga esteso a tutte le amministrazioni regionali e ai dirigenti degli Enti Pubblici nonché a tutte le categorie pubbliche i cui stipendi vengono parametrati sul piano quantitativo a quelli dei parlamentari. Pertanto, chiediamo una totale riorganizzazione economica che, dal nostro punto di vista, deve procedere di pari passo con una riqualificazione dei meccanismi di attribuzione degli emolumenti secondo il lavoro effettivamente svolto e non secondo scatti di anzianità. Utelit.Consum Direzione Nazionale
   
 
Vai all'Archivio News | Torna alla Prima Pagina
Leggi i commenti!
Radiographs viagra for sale age-directed physes vitreous, viagra online hyperrea [...] Altri commenti
Sondaggi
I partiti e il palinsesto Rai
E' giusto che i partiti politici influenzino il palinsesto Rai?
Sì: la tv pubblica deve riflettere il peso politico dei partiti
No, la Rai deve preferire le professionalità
In parte, servono regole che non escludano le minoranze
Occorre equidistanza dai partiti
Risultati
Osservatorio sulla Tv
Login