associazione nazionale utenti televisivi e consumatori italiani  

Chi siamo
Dove siamo
Home

Contatti
Aboliamo il canone
Links
NOICONSUT
Archivio
Iniziative
Il Comune di Milano stanzia 10 mln di euro per le famiglie in difficoltà dopo la perdita del lavoro
  Utelit Consum Lombardia: “Provvedimento giusto e già auspicato da Utelit Consum”
   
 
 
  E' stato pubblicato su www.comune.milano.it il bando per l'assegnazione dei 5 milioni di euro in titoli sociali messi a disposizione da Palazzo Marino alle famiglie che vivono in situazioni di difficoltà a seguito della perdita del lavoro. Il bando fa seguito al provvedimento votato all'unanimità' dal Consiglio comunale lo scorso mese di luglio. Si tratta dei 10 milioni di euro, derivanti dall'aumento dei dividendi A2A, che il sindaco Moratti e la giunta municipale hanno destinato all'incremento del fondo anticrisi e sostegno al reddito. Dei 10 milioni, 6 sono stati assegnati alla Direzione centrale Famiglia che li ha cosi' suddivisi: 5 per il sostegno al reddito delle famiglie e uno per il sostegno all'occupazione attraverso il Celav, il Centro di aiuto al lavoro del Comune di Milano. Rocco Monaco, Presidente Nazionale di Utelit Consum e Carlo Gasparro, Delegato Regionale per la Lombardia così commentano:”i nostri appelli ad una politica di aiuti alle famiglie sono stati finalmente recepiti. Finalmente ci si é accorti che la crisi ha toccato, e duramente, anche Milano. Per uscire dalla crisi, tuttavia, non bastano politiche assistenzialistiche ma bisogna favorire non solo l’ingresso nel mondo del lavoro dei giovani ma anche il reintegro di coloro che sono rimasti disoccupati e faticano a trovare lavoro a causa dell’età”.
   
 
Vai all'Archivio News | Torna alla Prima Pagina
Leggi i commenti!
If cialis coagulopathic people: pain; positional immunocompromise; Altri commenti
Sondaggi
I partiti e il palinsesto Rai
E' giusto che i partiti politici influenzino il palinsesto Rai?
Sì: la tv pubblica deve riflettere il peso politico dei partiti
No, la Rai deve preferire le professionalità
In parte, servono regole che non escludano le minoranze
Occorre equidistanza dai partiti
Risultati
Osservatorio sulla Tv
Login