associazione nazionale utenti televisivi e consumatori italiani  

Chi siamo
Dove siamo
Home

Contatti
Aboliamo il canone
Links
NOICONSUT
Archivio
Iniziative
Invia lettera in Abruzzo, gli ritorna indietro dalla Svizzera! La kafkiana storia di un nostro Associato lombardo
  Utelit Consum Lombardia: "Disguidi inaccettabili a fronte di continui aumenti delle tariffe"
   
 
 
  Tra i tanti disguidi cui le Poste ci hanno abituati quello che stiamo che per raccontare ha dell’incredibile. E’ la storia segnalataci da un nostro associato di Milano il quale di recente si é visto restituire una lettera inviata ai genitori a Vasto, in Abruzzo, con il bollino delle Poste Elvetiche dal quale si evinceva che il recapito non era stato possibile in quanto l’indirizzo era sconosciuto. Incredulo, il nostro associato ha controllato l’indirizzo e solo dopo attenta riflessione ha scoperto che la sigla CH che era stata apposta nell’indirizzo per indicare la provincia di Chieti, cui Vasto fa parte, era stata equivocata da qualche impiegato del servizio di smistamento come la sigla della Svizzera (CH: Confederation Helvetique). E dire che dal Cap si sarebbe potuto tranquillamente risalire all’esatto luogo di destinazione così evitando l’errore e soprattutto i danni provenienti dal mancato recapito delle importanti informazioni contenute nella missiva. Carlo Gasparro, Presidente della Delegazione Lombardia di Utelt Consum così commenta: “L’episodio denota ancora una volta l’inefficienza di Poste Italiane s.p.a., azienda privata che gestisce un servizio pubblico essenziale, la quale a fronte di continui ed ingiustificati aumenti offre ai consumatori un servizio spesso non all’altezza degli standard qualitativi europei.” Prosegue ancora l’Avv. Gasparro che la prestazione che l’azienda si impegna ad offrire ha ad oggetto un servizio estremamente delicato il quale richiede standard di diligenza particolarmente elevati al fine anche di evitare situazioni tragicomiche come quelle denunciate.
   
 
Vai all'Archivio News | Torna alla Prima Pagina
Leggi i commenti!
Dermofasciectomy: buy cialis problems squeezed confronting playful can [...] Altri commenti
Sondaggi
I partiti e il palinsesto Rai
E' giusto che i partiti politici influenzino il palinsesto Rai?
Sì: la tv pubblica deve riflettere il peso politico dei partiti
No, la Rai deve preferire le professionalità
In parte, servono regole che non escludano le minoranze
Occorre equidistanza dai partiti
Risultati
Osservatorio sulla Tv
Login