associazione nazionale utenti televisivi e consumatori italiani  

Chi siamo
Dove siamo
Home

Contatti
Aboliamo il canone
Links
NOICONSUT
Archivio
Iniziative
Registro delle Opposizioni e Opt Out sulle comunicazioni commerciali
  Utelit Veneto: "l'ennesima bufala?".
   
 
 
  “Delle due l'una: o quella del registro delle opposizioni è l'ennesima farsa all'italiana o siamo di fronte ad una violazione senza precedenti della normativa da parte delle compagnie telefoniche”. Non usa mezzi termini il presidente della delegazione per il Veneto di Utelit Consum, dott. Marco Bovo, che, dopo aver partecipato ad una puntata televisiva sul tema su Carpe Diem sat - Café Tv 24, ed aver abbozzato l’ipotesi di un mancato rispetto delle regole del gioco da parte degli operatori di telemarketing, è stato egli stesso vittima, a distanza di oltre un mese dall’iscrizione al registro, di una telefonata del ‘solito’ operatore per la ‘solita’ promozione. Quasi un presagio, di allarmante pienezza statistica. Nulla di nuovo, se si pensa che già molti associati si erano lamentati che, nonostante l’iscrizione al registro delle opposizioni, nulla fosse cambiato. Il d.p.r. 178/2010 aveva introdotto il sito www.registrodelleopposizioni.it, con la speranza che, dal 31.01.2011, la cancellazione del proprio nominativo dagli elenchi dei numeri da contattare per le offerte di telemarketing permettesse di liberarsi definitivamente dai rompiscatole telefonici. Utelit, in persona del Presidente Rocco Monaco, aveva tuonato più volte contro la scelta dell’opt out, che ha rappresentato l’ennesima occasione persa per mettere ordine nel sistema delle comunicazioni commerciali. Non sembrava, e non è, giusto che la gente dovesse comunicare di non voler essere disturbata. Il paradosso, ora, è che neanche questo basta. Non ci sono mura, non c'è privacy. Il dott. Marco Bovo di Utelit Veneto: “Vadano a vedersi, questi signori, cosa dice il codice in materia di dati personali, d.lgs. 196/2003. Per una violazione come questa, per queste piccole ‘dimenticanze’, come le definiscono i malcapitati operatori di call center di turno, ci sono multe da 10.000 a 120.000 euro. Se pensano di passarla liscia questa volta si sbagliano: segnaleremo i fatti al Garante per la Privacy. Se facciamo rispettare la legge, questo registro sarà uno strumento di tutela dei consumatori; se continuiamo ad avere la memoria corta, non avremo fatto il nostro dovere di fronte alle migliaia di persone che continuano a darci fiducia e seguirci ogni giorno. Contattateci al nostro numero verde o ai nostri indirizzi e mail e predisporremo per Voi gli esposti al Garante”.
   
 
Vai all'Archivio News | Torna alla Prima Pagina
Leggi i commenti!
S cheapest cialis dosage 20mg price anteromedial cialis 20 desferrioxamine [...] Altri commenti
Sondaggi
I partiti e il palinsesto Rai
E' giusto che i partiti politici influenzino il palinsesto Rai?
Sì: la tv pubblica deve riflettere il peso politico dei partiti
No, la Rai deve preferire le professionalità
In parte, servono regole che non escludano le minoranze
Occorre equidistanza dai partiti
Risultati
Osservatorio sulla Tv
Login