associazione nazionale utenti televisivi e consumatori italiani  

Chi siamo
Dove siamo
Home

Contatti
Aboliamo il canone
Links
NOICONSUT
Archivio
Iniziative
Sospesi mutui a 60mila famiglie per 7,3 mld
  Utelit: “Le banche ci guadagnano perche' continuano a far maturare interessi”
   
 
 
  Secondo quanto annunciato dall'Abi, ammontano a oltre 60mila i mutui sospesi alle famiglie nell'ambito della moratoria, per un controvalore di 7,3 miliardi di debito residuo. Per Utelit l'Abi ha perso il comune senso del pudore e coglie ogni occasione per farsi pubblicità, una operazione immagine che nasconde una bufala colossale, a cominciare dal dato del controvalore di 7,3 miliardi, in realtà insignificante, dato che le banche con la sospensione delle rate ci guadagnano e non ci perdono certo. Nel periodo di sospensione delle rate non solo continuano a maturare gli interessi contrattuali, ma le modalità per il loro rimborso sono state pericolosamente lasciate alla discrezionalità di ogni singola banca. Insomma non solo le banche non ti regalano nulla, ma ci guadagnano anche, dato che, considerati i bassi tassi di interesse attuali, allungando oggi il debito, in futuro si pagheranno tassi più alti. A dimostrazione del fallimento di questo accordo c'è il fatto che l'Abi, quando lanciò l'iniziativa nel febbraio 2010, stimò che le famiglie coinvolte sarebbero state 130.000 in un anno. Ma nonostante le ripetute proroghe, ricordiamo che le richieste dei clienti dovevano inizialmente concludersi entro il 31 gennaio 2011, ad oggi siamo a meno della metà della platea preventivat
   
 
Vai all'Archivio News | Torna alla Prima Pagina
Leggi i commenti!
Children cialis.com lucent catheterized exhaustion, maculopapular channel, Altri commenti
Sondaggi
I partiti e il palinsesto Rai
E' giusto che i partiti politici influenzino il palinsesto Rai?
Sì: la tv pubblica deve riflettere il peso politico dei partiti
No, la Rai deve preferire le professionalità
In parte, servono regole che non escludano le minoranze
Occorre equidistanza dai partiti
Risultati
Osservatorio sulla Tv
Login