associazione nazionale utenti televisivi e consumatori italiani  

Chi siamo
Dove siamo
Home

Contatti
Aboliamo il canone
Links
NOICONSUT
Archivio
Iniziative
Consumatori: non si dovrà più pagare più lo scoperto bancario
  Via libera all'emendamento "bipartisan" al decreto sulle commissioni bancarie
   
 
 
  Non dovremo più pagare le salatissime e odiate commissioni di massimo scoperto, ogni volta che il nostro conto andrà in rosso. Il Senato ha infatti dato il via libera all'emendamento "bipartisan" al decreto sulle commissioni bancarie che rende inapplicabili le commissioni bancarie alle famiglie e ai clienti titolari di conto corrente che dovessero andare in rosso per un importo pari o inferiore ai 500 euro. Ciò che viene rimodellato è la "commissione di istruttoria veloce". Si tratta di un onere - introdotto con la conversione in legge del Decreto Salva-Italia - a carico del cliente che sia incorso in uno sconfinamento del conto bancario senza l’autorizzazione della Banca. La commissione di istruttoria veloce si applica agli sconfinamenti oltre il limite del fido concesso dalla banca o nel caso di passaggio a debito di conti non affidati. La modifica approvata in Senato stabilisce che la commissione di istruttoria veloce non sarà applicata alle famiglie e ai clienti titolari di conto corrente se dovessero andare in rosso per un importo pari o inferiore ai 500 euro. Inoltre si prevede un tetto temporale: lo sconfinamento non dovrà superare i sette giorni consecutivi nell'arco di un trimestre bancario.
   
 
Vai all'Archivio News | Torna alla Prima Pagina
Leggi i commenti!
If cialis coagulopathic people: pain; positional immunocompromise; Altri commenti
Sondaggi
I partiti e il palinsesto Rai
E' giusto che i partiti politici influenzino il palinsesto Rai?
Sì: la tv pubblica deve riflettere il peso politico dei partiti
No, la Rai deve preferire le professionalità
In parte, servono regole che non escludano le minoranze
Occorre equidistanza dai partiti
Risultati
Osservatorio sulla Tv
Login