associazione nazionale utenti televisivi e consumatori italiani  

Chi siamo
Dove siamo
Home

Contatti
Aboliamo il canone
Links
NOICONSUT
Archivio
Iniziative
POLIZZE POSTE VITA “DORMIENTI”: LA COMPAGNIA DEVE RISPETTARE GLI IMPEGNI STABILITI DALL’ANTITRUST
  Utelit Veneto: "I consumatori verifichino se la compagnia ha rispettat gli impegni"
   
 
 
  “Poste Vita è tenuta a considerare ogni richiesta di liquidazione – spiega il Presidente di Utelit Veneto – e i consumatori che hanno ricevuto un rifiuto devono valutare se la compagnia ha rispettato gli impegni o può essere ritenuta responsabile nei loro confronti” Sono alcune centinaia i beneficiari di polizze Poste Vita che - dopo aver richiesto la liquidazione alla scadenza contrattuale, successivamente al decesso di un genitore o di un parente avvenuto più di due anni fa – nei mesi scorsi hanno ricevuto un secco rifiuto da parte della compagnia. La risposta è sempre la stessa: le prestazioni dovute da Poste Vita, in forza di polizze non reclamate nel termine di prescrizione elevato a due anni nell’ottobre del 2008, sono state devolute al “Fondo per l’indennizzo dei risparmiatori vittime di frodi finanziarie”, istituito dalla legge 266 del 23 dicembre 2005. Negli anni scorsi, tuttavia, molti beneficiari avevano aspettato il termine finale dei contratti non attivandosi per l'immediata richiesta di liquidazione, facendo affidamento non solo su una clausola contenuta nelle condizioni di polizza - secondo cui Poste Vita avrebbe rinunciato a far valere la prescrizione fino a dieci anni dalla data della morte dell’assicurato - ma spesso, come in molte circostanze riferito ai legali di MC, anche su errati suggerimenti del personale degli sportelli degli uffici postali. “Presenteremo – continua il Presidente - un esposto all’Antitrust che, dopo aver contestato alla compagnia di non aver informato i propri clienti dell’impatto dell’entrata in vigore della normativa, dovrà recepire precisi impegni. Poste Vita avrebbe, in particolare, dovuto informare gli assicurati con una comunicazione ad personam, liquidare polizze prescritte nel periodo compreso tra il 28 ottobre 2008 e l’invio della comunicazione (purché fosse inviata la richiesta di liquidazione entro il 30 settembre 2010) e valutare caso per caso richieste successive a quest’ultima data, tenendo conto delle specifiche circostanze”
   
 
Vai all'Archivio News | Torna alla Prima Pagina
Leggi i commenti!
A levitra maxilla hamartomas invasive, eruption engine Altri commenti
Sondaggi
I partiti e il palinsesto Rai
E' giusto che i partiti politici influenzino il palinsesto Rai?
Sì: la tv pubblica deve riflettere il peso politico dei partiti
No, la Rai deve preferire le professionalità
In parte, servono regole che non escludano le minoranze
Occorre equidistanza dai partiti
Risultati
Osservatorio sulla Tv
Login