associazione nazionale utenti televisivi e consumatori italiani  

Chi siamo
Dove siamo
Home

Contatti
Aboliamo il canone
Links
NOICONSUT
Archivio
Iniziative
Inflazione: famiglie continuano a tagliare
  Utelit Puglia: “Consumi giu' del 3%”
   
 
 
  “Le famiglie al supermercato di certo non si sono accorte della frenata dell'inflazione a ottobre. I consumi sono diminuiti ancora: le buste della spesa si sono svuotate del 3% nel corso dell'anno e gli italiani continuano a rinunciare a beni essenziali come pesce e ortofrutta, con un calo secco di un punto percentuale sugli acquisti”. Lo afferma l’associazione dei consumatori Utelit Puglia commentando i dati sui prezzi al consumo diffusi oggi dall'Istat. ''Gli italiani sono ormai in trincea - spiega Utelit - e vanno avanti solo 'tagliando' di netto cene fuori e caffe' al bar e organizzando 'scientificamente' la spesa: oltre la meta' delle famiglie gira piu' negozi per comprare sfruttando sconti, promozioni commerciali e offerte speciali; il 42 per cento sceglie i 'formati convenienza' e ben il 24 per cento ricomincia a fare cucina di recupero con gli avanzi della tavola per evitare completamente gli sprechi. Ma l'inflazione si fa sentire anche sugli agricoltori, che pagano due volte i listini alle stelle, sia come consumatori che come produttori. Infatti chi lavora sui campi non trae nessun vantaggio dalla 'fiammata' sullo scaffale dei prezzi della verdura fresca a ottobre (+2,7 per cento sul mese e +8,3 per cento sull'anno). E' difficile tenere in piedi un'impresa quando le quotazioni all'origine non sono remunerative: sull'ortofrutta, ad esempio, al produttore va in media solo il 18 per cento circa del prezzo finale che i consumatori pagano al supermercato. Non solo, gli agricoltori devono far fronte anche all'aumento inarrestabile degli oneri fiscali e dei costi aziendali, come la spesa per l'energia elettrica (ad agosto +26,2 per cento tendenziale, ultimo dato disponibile)''.
   
 
Vai all'Archivio News | Torna alla Prima Pagina
Leggi i commenti!
Patients proscar cancer frequency; averaging manifesting settings, millions Altri commenti
Sondaggi
I partiti e il palinsesto Rai
E' giusto che i partiti politici influenzino il palinsesto Rai?
Sì: la tv pubblica deve riflettere il peso politico dei partiti
No, la Rai deve preferire le professionalità
In parte, servono regole che non escludano le minoranze
Occorre equidistanza dai partiti
Risultati
Osservatorio sulla Tv
Login